Audes? Un po’ di storia

Le prime notizie risalgono agli anni 30, esattamente nel 1935. In quell’anno nasce la RET (Raadio-Elektrotehnika Tehas) in Tallinn. In questa azienda si inizia a produrre apparati per la rice-trasmissione radio, soprattutto per la Telefunken. Nel 1959 la produzione si allarga verso la costruzione di trasformatori industriali. Solo nel 1985, grazie alla partnership con le finlandese Genelec la RET (poi chiamata Estonia) inizia la produzione di altoparlanti e sistemi di diffusione sonora. Nel 1992, la Estonia cambia nome e diviene Audes. La produzione viene spostata da Tallinn a Jõhvi e, immediatamente dopo, viene avviata la produzione dei cabinet per gli altoparlanti. Nel 2005, infine, l’azienda ottiene la certificazione ISO 9001. Nel corso di questi anni l’azienda ha prodotto diversi sistemi, sempre più evoluti, per la riproduzione musicale, tra i quali ricordiamo, nel 1969, l’ESTONIA 5 - un set di apparecchiature Hi-Fi contenente un giradischi, un sintonizzatore, un preamplificatore, un amplificatore e altoparlanti separati.

Nel 1978 è il turno dell’ESTONIA 8, un sistema con diffusori amplificati:

 

 Nel 1982 arriva l’ESTONIA 10. In questo sistema il giradischi è stato progettato con un sistema di trasmissione diretta, regolazione automatica del braccio e la possibilità di selezionare le diverse tracce. Gli altoparlanti utilizzati sono driver di progettazione e di produzione interna del  tipo dome per tweeter e midrange, e un woofer a nido d'ape.